“BIG HANNA”: E’ GIUNTO IL MOMENTO DI FARE CHIAREZZA!

Dunque, dove eravamo rimasti? ?Ci eravamo lasciati con delle domande ❓❓❓ ben precise rivolte all’attuale maggioranza consiliare per avere chiarezza sulla mancata messa in funzione dal lontano 2018 della compostiera di comunità meglio nota come “BIG HANNA” e vi avevamo anche promesso che, come consiglieri di minoranza, avremmo approfondito ?️‍♀️ la questione per fornirvi maggiori informazioni sullo stato dell’arte.

Ebbene ad un mese di distanza, come previsto e senza alcun stupore da parte nostra, non è arrivata alcuna risposta in merito …. alla faccia della tanto osannata “trasparenza” ?‍♂️ nell’amministrare!!!

Chiaramente le priorità dell’ente sono altre a partire dalla fake news ? riguardante l’assegnazione di un finanziamento per la viabilità, notizia da noi prontamente smentita con il doveroso chiarimento che la procedura riguardava la stesura di un mero elenco di progetti idonei a ricevere un EVENTUALE finanziamento da parte della Regione Molise (argomento già ampiamente trattato in un nostro precedente post/articolo), alla non ultima lapidazione mediatica ? nei confronti di un gruppo di giovanissimi della nostra comunità colpevoli a quanto pare di aver lasciato 3 piatti ed una bottiglia in un cestino della villa, scaraventati forse a terra dal vento della notte o ancor più da qualche animale in cerca di cibo.

Ora sulla questione di questi giovani e della presunta festicciola svoltasi in villa è evidente che in presenza di un’emergenza sanitaria come quella del #CoronaVirus (COVID-19) ? bisogna evitare assembramenti e rischi per la salute come è vero che le aree pubbliche vanno tenute ben pulite da tutti, ma vogliamo anche aggiungere che per pretendere un comportamento diligente dai ragazzi forse gli adulti dovrebbero dare il buon esempio e francamente non ci sembra di poter dire che questo accada nel nostro paese. ?

Quanto all’immondizia, ribadendo che i ragazzi avrebbero certamente dovuto essere più attenti è increscioso rilevare ma d’altronde è noto a tutti di rifiuti – piatti, bicchieri, erbacce, topi morti e ben altro che per decoro non si elenca – in giro per il paese se ne trovano a iosa soprattutto da quando ha avuto inizio la raccolta porta a porta e soprattutto in quelle aree nascoste, vicoli e vicoletti o aree di periferia dove nessuno butta l’occhio ? tranne quei pochi residenti costretti a pagare ? un servizio pubblico non correttamente effettuato e che quasi sempre sono costretti a svolgere personalmente ?‍??‍?.

Ci auguriamo che si prendano i più opportuni provvedimenti per far fronte ad una questione non proprio decorosa.

Fatta questa breve parentesi torniamo a “BIG HANNA”.

Come dicevamo poc’anzi, in poco più di un mese, quelle risposte tanto cercate quanto attese non sono mai arrivate con la conseguenza che in noi consiglieri di minoranza è sorto il dubbio ? che la tanto propagandata attività di compostaggio di comunità forse non può essere svolta nel sito di raccolta e stoccaggio dei rifiuti e per questo non è mai stata avviata dal 2018 anno di installazione del macchinario.

Il dubbio si è trasformato in certezza in quanto dopo aver acquisito tutta la documentazione siamo venuti a conoscenza di una circostanza MAI resa nota dalla maggioranza, ossia che la compostiera di comunità costata € 167.200,00 (€ 150.000,00 da finanziamento pubblico ed € 17.200,00 come cofinanziamento del Comune di Gambatesa) non è mai stata autorizzata al funzionamento in quanto sita in area non idonea.??

Ebbene, il Comune di Gambatesa, se vuole davvero metterla in funzione, dovrà individuare una nuova area, all’interno della stessa isola ecologica ma al di fuori di quella riguardante il centro di raccolta, ove spostare la compostiera e tutta l’impiantistica necessaria.

Ora è lecito chiedersi come mai nessuno ha informato la popolazione della menzionata circostanza

L’opposizione presente in quegli anni conosceva questa situazione e se si perché non ne ha dato notizia ai cittadini

Chi ha autorizzato ? l’installazione della compostiera di comunità in un’area nella quale non può funzionare

Perché non si è tenuto conto del fatto che quella collocazione avrebbe impedito di conseguire le autorizzazioni necessarie alla messa in funzione

Da ultimo, ma non meno rilevante, quanto denaro pubblico ? ? verrà ancora speso per riparare a questo increscioso errore E chi ce li mette questi soldi ??

A tutti questi quesiti i fatti e gli atti forniranno le dovute risposte e noi saremo qui pronti a conoscerle e fornirvele in tempo reale. Come nostra abitudine resteremo vigili ?️‍♀️ e vi aggiorneremo su come si evolverà la vicenda.

Ovviamente vi invitiamo ad interessarvi anche personalmente della vicenda visto che – oltre due anni fa – vi erano stati garanti dei vantaggi dall’attivazione di questo servizio e forse oggi – senza aver conseguito ancora alcun beneficio – rischiate per assurdo di doverne subire i costi ? dovendo l’ente sborsare una non ben definita somma per spostare il macchinario in un sito idoneo.

Forse se le cose venissero fatte per bene i risultati promessi potrebbero anche essere raggiunti ma a quanto pare ?‍♂️ purtroppo a Gambatesa per il momento non è così.

Anche questa volta …. Le parole ? stanno a zero e a quanto pare ?‍♂️ i fatti pure !!!! ??